Seguici su:

Dopo la plastica anche l’umido – peggiorano i dati della raccolta del rifiuto organico

Vi siete mai chiesti cosa succede all’organico dopo aver gettato il nostro sacchetto nel bidone marrone?
I nostri operatori passano a raccoglierlo e viene inviato all’impianto di compostaggio che lo trasforma, attraverso un processo di decomposizione e maturazione, in compost che viene utilizzato come fertilizzante nei nostri giardini, orti e aiuole.

Nell’ultimo periodo però l’organico che viene raccolto nei nostri contenitori è di pessima qualità: contiene una quantità eccessiva di materiale non conforme, cioè rifiuto “sbagliato” che non deve essere inserito nell’umido.

Trovate qui alcune immagini esemplificative perché possiate vedere cosa viene gettato nell’organico: si butta veramente di tutto dai tubi metallici, alle bottiglie di plastica, ai copertoni.

Quali sono le conseguenze?

  • Impatto ambientale negativo: i nostri mezzi viaggiano tutte le settimane per trasportare l’organico all’impianto e, se il carico in tutto o in parte, viene respinto devono scaricare i rifiuti non conformi nell’indifferenziato che va direttamente al termovalorizzatore e non viene recuperato o riciclato;
  • aumentano i costi di smaltimento e i costi di gestione del rifiuto indifferenziato e quindi complessivamente i costi della raccolta;
  • aumentano anche i costi di smaltimento dell’organico: se portiamo ripetutamente rifiuti non corretti l’impianto può aumentare i costi per lo smaltimento che graveranno inevitabilmente sui Comuni soci e quindi sui cittadini

Cosa posso fare da cittadino per evitare che questo accada?
Sembrerà banale dirlo, ma l’unica cosa da fare è prestare attenzione alla raccolta differenziata. Vi segnaliamo alcune semplici regole da rispettare:

  • Utilizzo SOLO sacchetti biodegradabili e compostabili -> no sacchetti neri/ di plastica
  • Inserisco solo materiali organici: avanzi di cibo, bucce di frutta e verdura, alimenti avariati e non più utilizzabili, Gusci d’uovo, piccole ossa di animali, fondi di caffè e tè, tappi di sughero, piccole quantità di cenere del camino, fiori secchi e foglie
  • Sfalci potature e grandi quantità di verde proveniente dal giardino vanno conferiti nell’apposita raccolta del verde che puoi richiedere al tuo Comune
  • Tutto ciò che NON è rifiuto organico va inserito separando i materiali negli altri tipi di contenitori
  • Tutto ciò che non può essere differenziato va inserito nei sacchi arancioni trasparenti di SCS che puoi chiedere senza spese nel tuo Comune

Non disperdiamo energie e risorse preziose per il nostro territorio e per l’ambiente in cui viviamo. Fare bene la raccolta differenziata non ti costa nulla, solo un po’ di attenzione.

La raccolta dell'organico

Categorie:

Avvisi, Scs Informa

Contenuti correlati:

torna all'inizio del contenuto
CHIUDI
CHIUDI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi